fbpx

L'ORFANOTROFIO

Il Villaggio della Speranza nasce con l’intento di accogliere ed assistere bambini orfani affetti dal virus HIV.

Molti dei bimbi che arrivano al Villaggio sono orfani di mamma, papà o entrambi i genitori; alcuni sono stati abbandonati dalla famiglia o tribù perché malati; tutti sono purtroppo accomunati dallo stesso terribile destino: l’aver contratto il virus HIV.

I bambini arrivano spesso al Villaggio molto provati: malati, denutriti e alcuni di essi già con i segni evidenti della malattia. Alcuni di loro hanno contratto il virus alla nascita da una madre sieropositiva, altri sono stati contagiati in seguito a violenze fisiche.

Per questi motivi la prima terapia a cui vengono sottoposti i bambini accolti nel Villaggio della Speranza è quella dell’amore e dell’accoglienza.

I bimbi sono ospitati in 12 case famiglia, dislocate al centro del villaggio. Ogni casa ospita circa 12 bambini e una coppia di genitori volontari oltre ad una infermiera che si prendono cura di loro: è un tentativo di ricostituzione dell’ambiente familiare.

Ad oggi i bambini ospitati sono 160 e hanno da pochi mesi a circa 16 anni: vengono curati e accuditi a livello medico, nutrizionale psicologico e spirituale, così che possano vivere con serenità i giorni della loro vita.

Photogallery: l'orfanotrofio