DONAZIONE

Il 100% delle donazioni ricevute va direttamente a beneficio del Villaggio della Speranza. La nostra ONLUS non ha infatti costi di struttura perché i soci si auto-finanziano. Per questo puoi stare sicuro che ogni contributo, anche il più piccolo, arriverà direttamente ai nostri bambini.

Ogni offerta, anche piccola, contribuirà a far vivere il Villaggio della Speranza dando un aiuto concreto ai bambini malati di AIDS.

Ecco come puoi dare il tuo aiuto al Villaggio della Speranza:

Con bonifico bancario a:
VILLAGGIO DELLA SPERANZA ONLUS – VIA BELFIORE 9 – 20145 MILANO
UBI Banca Popolare Commercio e Industria – filiale S. Maria Rossa
IBAN IT17S0311133130000000000344

Ricordati che le offerte sono detraibili o deducibili dalla dichiarazione dei redditi. Aiutaci anche tu!!!

Le donazioni fatte in vostro favore sono deducibili? SI!

VILLAGGIO DELLA SPERANZA è una ONLUS:
“Organizzazione Non Lucrative di Utilità Sociale”.

Nei confronti delle Onlus, ai sensi del Decreto legislativo n. 460/97, il privato o l’impresa che effettua una donazione può decidere il trattamento fiscale di cui beneficiare. A seconda della normativa applicata alla donazione, le agevolazioni previste sono infatti differenti.

I PRIVATI

I soggetti privati possono dedurre la donazione dal proprio reddito per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato, nella misura massima di 70.000,00 euro annui; in alternativa, i privati hanno la possibilità di detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato fino ad un massimo di 2.065,83 euro.

LE AZIENDE

Per le aziende è possibile dedurre dal reddito d’impresa complessivo le donazioni a favore delle Onlus, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui; in alternativa è possibile dedurre le donazioni a favore delle Onlus per un importo non superiore a 2.065,83 euro o al 25 del reddito d’impresa dichiarato.

In tutti i casi, per fruire delle agevolazioni fiscali concesse dalla legge, è necessario conservare la relativa attestazione di donazione, vale a dire: – la ricevuta di versamento, nel caso di donazione con bollettino postale;
– le note contabili o l’estratto conto emesso dalla Banca, in caso di bonifico o Rid;
– l’estratto conto della carta di credito emesso dalla società gestore.

Sono agevolabili fiscalmente solo le donazioni effettuate tramite sistemi bancari, elettronici e bollettini postali.